Home » Energia » I messaggi segreti viaggeranno con la crittografia quantistica

I messaggi segreti viaggeranno con la crittografia quantistica

Inviare messaggi criptati con la luce sarà presto possibile. La prima trasmissione di un codice segreto attraverso particelle è avvenuta nel campus dell’Università di Ottawa in Canada dove il messaggio ha percorso 300 metri. L’esperimento getta quindi le basi per una rete globale di comunicazione sicurissima che comprende stazioni a terra e satelliti. Descritto sulla rivista Optica, il risultato si deve ai ricercatori coordinati da Ebrahim Karimi, University of Ottawa, Canada.

Nell’esperimento i ricercatori hanno spedito un messaggio codificato nelle particelle della luce, ossia i fotoni e lo hanno spedito con un raggio laser. L’informazione è stata codificata grazie alla crittografia quantistica, che codifica i messaggi in base alle proprietà delle particelle e non con gli algoritmi, come invece fanno i sistemi attuali per scrivere in codice le informazioni. Ed è proprio questo che rende praticamente inviolabile il sistema perché se qualcuno cerca di intercettare il messaggio la particella cambia proprietà e si scopre subito la violazione.

”Il nostro esperimento è il primo a inviare messaggi in modo sicuro in una città utilizzando la crittografia quantistica”, ha rilevato Karimi. Finora in altri esperimenti erano stati spediti messaggi in codice da stazioni a terra a satelliti posti a 38.000 chilometri di altezza e 1.200 chilometri ma mai in una città. Il sistema di comunicazione, ha detto Karimi, getta le basi per una rete di crittografia quantistica globale, che comprenda sia la trasmissione a terra sia quella via satellite e che potrebbe collegare in modo sicuro luoghi dove è troppo costoso installare la fibra ottica. Il sistema, ha aggiunto, ”potrebbe essere utilizzato anche per la comunicazione in codice con un oggetto in movimento, ad esempio un aereo”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*