La paura si controlla con l’ossitocina

Governare la paura si può e il segreto per poterlo fare è nel cervello. Esiste infatti un interruttore molecolare che comanda i neuroni che “amministrano” l’ormone della felicità: l’ossitocina. Pubblicata su Neuron, la scoperta è frutto della ricerca europea coordinata da Mazahir T. Hasan,…

Leggi

Cervello: alcool in eccesso ne riduce lo sviluppo

Assumere quantità eccessive di alcool potrebbe influire sullo sviluppo del cervello di adolescenti e giovani adulti. A rivelarlo è una ricerca condotta su primati dall’Oregon Health & Science University e pubblicata su eNeuro. Lo studio è stato infatti condotto su 71 macachi Rhesus. E’…

Leggi

Cuore e cervello, stessi fattori di rischio

(Reuters Health) – Un recente studio dell’Università di Edimburgo indica che le persone con fattori di rischio vascolare per cardiopatia, come diabete, ipertensione e obesità, potrebbero avere maggiori probabilità di sviluppare cambiamenti strutturali nel cervello che possono portare a demenza. I ricercatori hanno analizzato i dati relativi…

Leggi

Cervello: nuovi neuroni fino a 90 anni

Il cervello non va mai in pensione: crea nuovi neuroni fino all’età di 90 anni. A suggerirlo è uno studio pubblicato su Nature Medicine dai ricercatori del Centro di biologia molecolare ‘Severo Ochoa’ di Madrid. Le analisi condotte su campioni prelevati da 58 persone…

Leggi

Scoperto come percepiamo lo scorrere del tempo

Minuti, ore, giorni, anni. Il tempo scorre inesorabile e a scandirlo non sono sole le rughe. Anche il cervello ne tiene traccia grazie ad una precisa area del cervello, la corteccia supplementare motoria, con un meccanismo scoperto dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati…

Leggi

Sonno: dormire bene protegge il cuore

Dormire bene fa bene alla mente e al corpo ed in particolare al cuore. Il merito potrebbe essere di un insolito meccanismo che unisce cervello, vasi sanguigni e midollo osseo. A scoprirlo, grazie ad esperimenti su topi, sono stati i ricercatori dell’Istituto nazionale per il…

Leggi

Lingue straniere? Si imparano nel sonno

L’apprendimento notturno funziona. Cercare di imparare una lingua straniera durante il sonno si può, ma occorre seguire qualche semplice regola. Non stiamo parlando infatti di riposo notturno, ma di pisolini pomeridiani post pranzo. A dimostrare che nuove parole straniere, e le loro traduzioni, possono essere…

Leggi