infezioni-febbre

CoVid-19: azitromicina non è d’aiuto nei pazienti ricoverati

L’antibiotico noto come azitromicina non sembra apportare alcun beneficio nei pazienti ricoverati per CoVid-19 che presentano difficoltà di respirazione. Questo dato deriva da uno studio condotto su 243 pazienti di 57 ospedali con CoVid-19 trattati con azitromicina, e su altri 183 pazienti analoghi che…

Leggi

Pulsossimetria auita i pazienti con CoVid-19 a domicilio

Un pulsossimetro potrebbe costituire un’utile aggiunta all’attrezzatura medica domestica nel caso di pazienti con CoVid-19 in condizioni non tali da richiedere il ricovero. Ciò si basa su una ricerca condotta su 118 pazienti, in cui quando i livelli di ossigeno iniziavano a calare il…

Leggi

Fumo connesso ad incremento espressione ACE2 nei polmoni

Un nuovo studio ha dimostrato che il gene che codifica l’ACE2, una proteina che facilita l’ingresso del SARS-CoV-2 nelle cellule, è presente a livelli maggiori nel naso che nei bronchi, il che indica che il naso sarebbe passibile d’infezione più facilmente. L’abitudine al fumo…

Leggi

Stato dell’arte nei test sierologici per il CoVid-19

E’ stata condotta una revisione della letteratura per esaminare e riassumere l’attuale stato dell’arte sui metodi sierologici per il rilevamento degli anticorpi anti-SARS-CoV-2. Sono stati esaminati in totale 25 articoli, che comprendevano test immunitari a flusso laterale, test di immunoassorbenza enzimatica, immunotest a chemioluminescenza…

Leggi

I bambini trasmettono il COVID?

(Reuters Health) – I bambini di età inferiore a cinque anni presentano una maggiore carica virale di Coronavirus nel tratto respiratorio superiore. È quanto emerge da un piccolo studio pubblicato da JAMA Pediatrics, che solleva nuove domande sulla possibilità o meno che i bimbi…

Leggi

CoVid-19: rapido calo anticorpale nei casi lievi

anticorpi CoVid-19

Nei soggetti con forme lievi di CoVid-19, ossia la forma più diffusa della malattia, i livelli anticorpali si dimezzano entro 36 giorni, come emerge da una ricerca  condotta da Jaavier Larrondo dell’università della California. Ciò era stato sospettato ed osservato già in precedenza, ma…

Leggi

TBC: integrazione vitamina D nei bambini non riduce il rischio

Un recente studio condotto su più di 5.000 bambini ha concluso che l’integrazione della vitamina D non riduce il rischio di contrarre la TBC latente in questi piccoli pazienti che presentano un deficit della vitamina. La TBC viene tipicamente acquisita nell’infanzia, per quanto la…

Leggi

CoVid-19 nell’anziano: una patologia a parte?

I tassi sproporzionatamente elevati di complicazioni per la salute e mortalità legate al CoVid-19 negli anziani hanno dato luogo a risposte di supporto pubblico, come orari speciali per lo shopping degli anziani la mattina preso ed i programmi di scambio di messaggistica. Allo stesso…

Leggi