Rene & patologie urogenitali

Interventi sullo stile di vita migliorano fertilità nelle donne obese

Un intervento sullo stile di vita a bassa intensità dovrebbe aiutare a migliorare la ferilità nelle donne obese che hanno problemi a concepire. L’intervento proposto combina sessioni ...

Approfondisci
Atrofia vulvovaginale: trattamento precoce previene sintomi stressanti

Il trattamento dell’atrofia vulvovaginale (VVA) nelle donne in post-menopausa dovrebbe iniziare quanto più precocemente possibile e proseguire per quanto richiesto. È dunque importante ...

Approfondisci
Troppa vitamina D connessa a danno renale

E’ stato riportato che la vitamina D apporta una vasta gamma di benefici, ma un recente studio indica che un eccessivo uso di vitamina D può causare danni renali nei soggetti che ne presentano ...

Approfondisci
Nicturia ed urgenza urinaria per i lavoratori notturni

La nicturia, che comunemente sveglia gli anziani durante la notte, interessa anche i giovani adulti che lavorano durante i turni di notte. Un’indagine condotta su infermieri e medici italiani ...

Approfondisci
Trapianto di rene: firma genica nel sangue predice il rigetto

Una firma genica multivariata nel sangue periferico dei pazienti nefrotrapiantati consente l’identificazione precoce del rigetto mediato dai linfociti T. Lo rivela lo studio KALIBRE, condotto ...

Approfondisci
Tumori uroteliali avanzati: sicuro l’atezolizumab

L’inibitore del checkpoint immune noto come atezolizumab, rappresenta un trattamento di prima linea sicuro per i pazienti con carcinomi avanzati del tratto urinario che presentano significative ...

Approfondisci
Tumori nefrocellulari metastatici: pembrolizumab ed axitinib nuovo standard terapeutico

Il trattamento di prima linea con l’agente anti-PD-1 noto come pembrolizumab ed il TK-inibitore VEGF-mirato noto come axitinib estende la sopravvivenza complessiva e quella libera da ...

Approfondisci
Insufficienza renale: stagione influenzale influisce sulla mortalità

Quando le patologie simil-influenzali si diffondono nella comunità, la mortalità dei pazienti in dialisi aumenta. In media ogni anno le infezioni respiratorie gravi probabilmente contribuiscono ...

Approfondisci
Dialisi: sertralina e terapia cognitivo-comportamentale alleviano la depressione

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) e l’SSRI noto come sertralina sono entrambi efficaci nell’alleviare la depressione nei pazienti sottoposti ad emodialisi di mantenimento per ...

Approfondisci
Insufficienza renale: pericolo stagione influenzale

(Reuters Health) – Quando le malattie influenzali si diffondono, i tassi di mortalità salgono per i pazienti in dialisi. È quanto ha dimostrato uno studio pubblicato dal Journal della ...

Approfondisci