Neuroscienze & patologie neurodegenerative

Paralisi cerebrale infantile: chirurgia multilivello migliora deambulazione

La deambulazione dei bambini con paralisi cerebrale migliora a seguito di un trattamento chirurgico multilivello (MLS), ma purtroppo non accade lo stesso con la perdita di funzionalità motoria a ...

Approfondisci
Neurologia: “sindrome da demenza pugilistica’” o Alzheimer?

(Reuters Health) – I neurologi che studiano i cervelli danneggiati dei pugili e di altri atleti hanno da tempo individuato una patologia legata a lesioni alla testa denominata “sindrome da ...

Approfondisci
Ictus: maggiore BMI migliora la sopravvivenza

Un maggiore BMI è associato ad una minore mortalità nei pazienti con ictus, un fenomeno talora chiamato “il paradosso dell’obesità”. Lo rivela lo studio FAST-MAG, condotto su più di ...

Approfondisci
Epilessia del lobo temporale: migliori esiti chirurgici con la resezione piriforme-corticale

La probabilità che un paziente rimanga libero da attacchi epilettici a seguito di un intervento chirurgico per epilessia del lobo temporale sono maggiori se la procedura include una resezione ...

Approfondisci
Morbo di Alzheimer: rischio relativo multigenerazionale

Andare al di là dei parenti di primo grado includendo nonni, cugini, zii ed altri membri della famiglia meno stretti potrebbe fornire un quadro più chiarodel rischio individuale di morbo di ...

Approfondisci
Alzheimer, il rischio genetico è anche nei parenti lontani

(Reuters Health) – Avere parenti di secondo o terzo grado con l’Alzheimer aumenta il rischio individuale di sviluppare la malattia. È quanto emerge da un nuovo studio statunitense. ...

Approfondisci
Alzheimer: esame dell’occhio rileva segnali malattia

(Reuters Health) – Grazie a una tecnica di scansione ultrasensibile, con l’angiotomografia a coerenza ottica (OCTA), sarebbe possibile rilevare i segni della Malattia di Alzheimer nei ...

Approfondisci
Anziani: obesità a lungo termine e rischio demenza

(Reuters Health) – Gli anziani sani, che sono stati obesi per anni, possono essere a maggior rischio di sviluppare demenza rispetto ai loro coetanei non in sovrappeso. È quanto suggerisce ...

Approfondisci
Alzheimer: apnee del sonno favoriscono l’accumulo di proteina Tau

Alzheimer e apnee del sonno sono correlati. Chi soffre si questo disturbo infatti presenta un accumulo maggiore di proteina Tau, implicata nello sviluppo dell’Alzheimer, in un’area del ...

Approfondisci
Parkinson: test genetico per capire se la stimolazione cerebrale profonda funzionerà

(Reuters Health) – Nei pazienti con Malattia di Parkinson monogenica, gli esiti della stimolazione cerebrale profonda nel nucleo subtalamico non sono uniformi; variano a seconda della mutazione ...

Approfondisci