Terapia contro tumore al seno e rischio cuore: possibili correlazioni

Tra molte terapie contro il tumore del seno e rischi cardiaci ci potrebbero essere delle correlazioni. A lanciare la prima allerta ufficiale è l’American Heart Association che invita medici e specialisti a tenere sempre in considerazione la salute complessiva delle donne quando suggeriscono specifici trattamenti. La nota è stata pubblicata sulla rivista specializzata Circulation e rileva in particolare i pericoli per le pazienti di sviluppare insufficienza cardiaca anche anni dopo la fine dei trattamenti.

La American Heart Association invita, ovviamente, medici e pazienti a non evitare terapie potenzialmente salva-vita contro il cancro della mammella, ma a valutarne attentamente rischi e benefici con la consapevolezza che le cardiopatie uccidono più delle neoplasie mammarie.

Alle pazienti viene sottolineata l’importanza dell’esercizio fisico anche intenso, di mantenere un peso corretto e una dieta bilanciata. Le cure che causano problemi cardiologici con più frequenza sono proprio le più diffuse: chemioterapie con agenti “pesantissimi” e a dosi intense e radiazioni, che possono impattare sulle arterie. “Ogni paziente dovrebbe avere un dialogo approfondito con il proprio oncologo e capire i pericoli
dei trattamenti”, ha scritto su Circulation Laxmi Mehta, esperta cardiologa della Ohio State University.

Post correlati

Lascia un commento

*