Sette buoni motivi per mangiare insetti

shutterstock_179611349Mangiare insetti può non sembrare gustoso ma, secondo John Coupland, PhD, CFS, Professore di scienza alimentare alla Penn State University e portavoce dell’ Institute of Food Technologists (IFT), questi animali sono una fonte alternativa sostenibile di proteine e portano con sé dei benefici nutrizionali che non possono essere ignorati. Scopriamo insieme quali sono:

1. Elevata quantità di proteine: un grillo contiene il 65% di proteine, mentre un manzo circa il 50%.
2. Ricchezza di altri nutrienti: la proteina di un insetto contiene una corretta gamma di aminoacidi, nonché vitamine, minerali, acidi grassi insaturi e polinsaturi.
3. Scarsità di grassi: molte specie di insetti hanno meno di 5 grammi di grasso a porzione.
4. Effetti positivi sull’ambiente: l’allevamento di insetti può essere una pratica più sostenibile perché questi animali non occupano molto spazio, possono vivere in ogni tipo di condizione e sono facili da nutrire.
5. Varietà di modi di cucinarli: gli insetti possono essere saltati in padella, bolliti, trifolati, arrostiti o cotti al forno con un pizzico di sale e olio. Inoltre, possono essere infarinati e usati per fare barrette, pane, crackers e biscotti.
6. Abbondanza: alcune parti del mondo hanno più di 300 specie di insetti. Ce n’è per tutti!
7. Ottimo gusto: le persone descrivono il gusto degli insetti come bizzarro, ritrovando una somiglianza con il sapore dei gamberi e del pollo. In molti paesi, cavallette, uova di formiche e vespe sono considerate delle prelibatezze.

Buon appetito!

Post correlati

Lascia un commento

*