SARS-CoV-2: sindrome da fatica cronica a sei mesi dall’infezione

Anche dopo una forma lieve di COVID-19, la malattia causata dall’infezione di virus SARS-CoV-2, un sottogruppo di pazienti sviluppa sintomi che rientrano nei criteri diagnostici della sindrome da fatica cronica.

A osservarlo è stato un team di ricercatori della Charité’s Institute of Medical Immunology di Berlino, in Germania, guidato da Carmen Scheibenbogen. I risultati della ricerca sono stati pubblicati da Nature Communication.

Gli esperti hanno esaminato 42 persone che si sono presentate, sei mesi dopo l’infezione da SARS-CoV-2, al centro tedesco con stanchezza persistente e grave che alterava la quotidianità.
La maggior parte dei partecipanti allo studio non era in grado di svolgere lavori leggeri per più di due/quattro ore al giorno, mentre alcuni non erano addirittura in grado di lavorare e avevano difficoltà a prendersi cura di loro stessi.

Di contro, solo tre su 42 hanno ricevuto cure ospedaliere nella fase acuta dell’infezione, e a nessuno è stato somministrato ossigeno. Trentadue pazienti, infine, rientravano nei criteri di classificazione dell’OMS di COVID-10 lieve, quindi non sviluppavano polmonite, ma riferivano febbre, tosse, dolori muscolari e dolori alle articolazioni per una/due settimane. Nessuno dei partecipanti, poi, si era sottoposto a vaccinazione, giacché i casi risalivano tutti all’inizio della pandemia.

Per diagnosticare la sindrome da stanchezza cronica, i ricercatori hanno usato i ‘Canadian Consensus Criteria’. Oltre a raccogliere i dati sui sintomi, poi, il team ha determinato anche vari parametri di laboratorio e ha quindi valutato la forza della stretta di mano, che risultava ridotta nella maggioranza dei partecipanti esaminati.
Secondo Scheibenbogen, comunque, le difficoltà maggiori nello studio sarebbero derivate dal fatto che non esistono criteri diagnostici universalmente accettati per questa sindrome.

Fonte: Nature Communications (2022)

Post correlati

Lascia un commento

*



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022