La rabbia può aumentare il rischio di avere un ictus

L’ictus puo’  essere scatenato dalla rabbia, dai turbamenti emotivi e dagli sforzi fisici troppo intensi. E’ questa la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori della National University of Ireland a Galway con un lavoro che e’  valso la pubblicazione sullo European Heart Journal. Lo studio ha analizzato i pazienti che hanno sofferto di ictus ischemico (il tipo piu’  comune, che si verifica quando un coagulo di sangue blocca o restringe un’arteria che porta al cervello) e di  emorragia intracerebrale (meno comune e che comporta sanguinamento all’interno del tessuto cerebrale stesso). Il lavoro, spiega Andrew Smyth, docente di epidemiologia clinica che ha condotto il lavoro, “ha scoperto che la rabbia o il turbamento emotivo erano collegati a un aumento di circa il 30% del rischio di ictus un’ora dopo, con un aumento maggiore se il paziente non aveva una storia di depressione”. “Abbiamo anche scoperto – prosegue – che uno sforzo fisico pesante era collegato a un aumento di circa il 60% del rischio di emorragia intracerebrale un’ora dopo l’episodio” e che “un aumento maggiore” c’e’  stato “per le donne”. Una riduzione del rischio, invece, e’  stata notata nelle persone con un normale indice di massa corporea.

Post correlati

Lascia un commento

*



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022