Italiani scoprono materiale green per fotovoltaico integrato in edifici

Messo a punto un nuovo tipo di materiale ‘green’ per dispositivi fotovoltaici integrabili negli edifici, grazie a lastre in plexiglass che si adattano alle finestre. A basso impatto ambientale e alto rendimento, e’ stato realizzato dai ricercatori italiani dell’Istituto di struttura della materia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ism-Cnr), a Milano, dell’Universita’  di Milano Bicocca e dell’azienda Glass to Power. I dettagli del nuovo dispositivo sono illustrati sulla rivista Joule – Cell Press.

Il funzionamento di questo nuovo materiale “si basa sulla proprieta’ di molte classi di molecole organiche di assorbire la radiazione solare su un ampio spettro di lunghezze d’onda, e di riemetterla con rendimento elevato a una lunghezza d’onda differente”, spiega Giuseppe Mattioli, del Cnr.   “Molecole che possiedono queste caratteristiche e che risultano altamente stabili al calore e alla luce – aggiunge – vengono, infatti, disperse all’interno di lastre di plexiglass per finestre”, dove sottili ed invisibili celle fotovoltaiche provvedono a convertire la radiazione luminosa concentrata in energia elettrica.   “A differenza dei pannelli fotovoltaici utilizzati finora, che sono opachi e scuri – conclude Mattioli – questo sistema permette, invece, di realizzare lastre trasparenti, con benefici dal punto di vista sia estetico che funzionale”.

Post correlati

Lascia un commento

*