Dolore pelvico: ne soffre una donna su 4

mal di panciaA soffrirne sono 7,8 milioni di donne e le diagnosi tardano in media di 7 mesi ma possono arrivare anche a distanza di anni dalla comparsa dei primi sintomi. Stiamo parlando del dolore pelvico che, quando cronicizza, rappresenta una vera e propria malattia, la cui fotografia nel Paese è stata realizzata con un’indagine dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (ONDA).

I dati
La maggioranza delle donne che ne soffre (17%) ne parla come di un dolore simile a quello prodotto da tanti spilli pungenti, per altre (12%) si tratta di un dolore “come quello di una coltellata”; altre ancora (10%) lo descrivono come un corpo di martello; un altro 10% lo rappresenta come “un fuoco che brucia dentro”.

La malattia
Ne definisce i contorni Monica Sommariva, primario di Urologia e Unità spinale all’Ospedale Fornaroli di Magenta: “La pelvi – spiega l’urologa – accoglie non solo gli organi dell’ apparato riproduttivo ma anche urinario, gastroenterico, nervoso, muscolo-scheletrico. E’ in questa multidiscliplinarietà che sta il problema. Le cause possono essere dunque molteplici: un lupus, per esempio, piuttosto che l’artrite reumatoide o la fibromialgia. Anche l’uomo – sottolinea la dottoressa – può esserne vittima: anche qui può esserci alla base un’artrite reumatoide oppure una prostatite non batterica”.

Post correlati

Lascia un commento

*