Dolore: la disidratzione ne aumenta la percezione del 40%

Se non siamo correttamente idratati la nostra percezione del dolore aumenta sensibilmente, per la precisione fino al 40%. A rivelarlo è uno studio neozelandese dell’Università di Massey, riportato dall’Osservatorio Sanpellegrino.

I ricercatori hanno svolto il “test dello stimolo del freddo” su un gruppo di volontari, misurando qual era il grado di sopportazione di ciascuno a uno stimolo freddo sui piedi. La ricerca avrebbe dimostrato che “quando i soggetti erano fortemente disidratati percepivano il dolore il 40% in più rispetto a quando invece erano ben idratati”.

“Il test – spiega Umberto Solimene, professore dell’Università degli Studi di Milano e membro dell’Osservatorio – provoca uno stress termico sull’organismo innescando un aumento della pressione sanguigna. Il corpo risponde regolando la temperatura corporea: se l’organismo è ben idratato la termoregolazione è più efficiente, e attraverso l’aumento della produzione di endorfine, che provoca un effetto analgesico, si adatta più facilmente alle nuove condizioni ambientali”.

Post correlati

Lascia un commento

*