Allarme in Usa, mortalità bimbi e adolescenti registra il più grande aumento in 50 anni

I tassi di mortalità infantile e adolescenziale negli Stati Uniti sono cresciuti del 20% tra il 2019 e il 2021, il più grande aumento degli ultimi 50 anni. A lanciare l’allarme un editoriale pubblicato sul Journal of the American Medical Association (Jama). Questi aumenti, segnalano gli autori che hanno lavorato sui dati dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), seguono decenni di progressi nell’abbassamento del tasso di morte per malattie infantili. Il picco allarmante della mortalità tra i 10 e i 19 anni è dovuto principalmente a decessi per omicidio, overdose di droghe, incidenti automobilistici e suicidio.

La nuova ricerca si basa su un esame dettagliato dei dati dei certificati di morte in possesso dei Cdc. L’analisi ha rivelato che il tasso di mortalità degli americani di età compresa tra 1 e 19 anni è aumentato dell’11% tra il 2019 e il 2020 e di un ulteriore 8% tra il 2020 e il 2021.

“Non ho mai visto nulla di simile nella mia carriera”, afferma l’autore principale Steven Woolf, direttore emerito del Center on Society and Health della Virginia Commonwealth University (Vcu). “Per decenni, il tasso di mortalità complessivo tra i bambini statunitensi è diminuito costantemente, grazie ai progressi nella prevenzione e nel trattamento di malattie come il parto prematuro, il cancro pediatrico e i difetti alla nascita. Ora assistiamo a una drammatica inversione di questa rotta, il che significa che i nostri figli hanno meno probabilità di raggiungere l’età adulta. Questa è un allarme grave. Dobbiamo capire le cause e affrontarle immediatamente per proteggere i nostri figli”.

Da notare che il recente aumento della “mortalità per tutte le cause”, unità di misura di tutti i decessi nei bambini e negli adolescenti, risulta in gran parte determinato dall’aumento delle morti correlate a lesioni o infortuni, iniziato ben prima della pandemia di Covid-19. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che i tassi di suicidio tra i 10 e i 19 anni hanno iniziato ad aumentare nel 2007 e sono cresciuti del 70% entro il 2019. I tassi di omicidio hanno iniziato ad aumentare nel 2013, arrivando a un +33% nel 2019. Il numero di morti per overdose ha iniziato a crescere nel 2019 e la frequenza dei decessi per incidenti automobilistici è aumentata drasticamente nel 2020 e nel 2021. “Ora abbiamo raggiunto un punto di svolta, in cui il numero di decessi correlati a infortuni è così alto che sta compensando molti dei guadagni che abbiamo ottenuto nel trattamento di altre malattie”, precisa Elizabeth Wolf, assistente professore presso il Dipartimento di Pediatria della Vcu School of Medicine e pediatra del Children’s Hospital di Richmond.

Post correlati

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2023