Al via Alfathon, il primo hackathon full digital di Alfasigma

Al via ‘Alfathon’, il primo hackathon full digital realizzato da Alfasigma in collaborazione con diversi enti accademici e di settore tra cui l’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Bologna.

Si può partecipare al concorso dal 3 al 30 novembre. Il premio finale di 5 mila euro verrà assegnato al progetto nel mese di marzo 2021.

I vincitori saranno scelti tra coloro che presenteranno soluzioni tecnologicamente all’avanguardia nel campo della ricerca e dell’innovazione farmaceutica e maggiormente in grado di migliorare la salute dei pazienti.

Tutti i progetti presentati verranno valutati dal team Alfasigma per l’eventuale sviluppo che vedrà protagonisti gli stessi team selezionati ed i migliori esperti del settore.

La competizione verterà su tre aree.

La prima riguarderà lo sviluppo della forma farmaceutica che innovi la modalità di rilascio dei principi attivi. L’obiettivo sarà lo studio di una piattaforma formulativa “orale” per il drug delivery di farmaci appartenenti alla classe delle “large molecule” con riferimento particolare alle proteine o peptidi o frammenti attivi di origine proteica.

La seconda interesserà l’elaborazione di software/hardware per la gestione dell’encefalopatia epatica. In particolare, sarà premiato il progetto di uno strumento – come device, app, o altro – semplice, efficace e intuitivo nell’uso, che permetta di tenere sotto controllo l’evoluzione della patologia e che migliori in generale la qualità di vita del paziente.

Infine, gli iscritti si sfideranno sul tema “la consulenza del farmacista sempre più vicino”. Nel corso degli ultimi anni, infatti, la farmacia si è trasformata in una vera e propria centrale di primo consulto e di presidio sanitario sul territorio. Obiettivo della sfida sarà sviluppare un progetto di fattibilità per soluzioni tecnologiche, come applicazioni, piattaforme, software, app, device con software ad hoc, che rendano possibile l’attività di counseling da parte del farmacista nei confronti dei pazienti fragili.

Come si partecipa
Alfathon è aperto a tutti coloro che abbiano compiuto almeno 18 anni di età. L’iscrizione, da presentare non oltre il 30 novembre 2020 sulla piattaforma https://alfathon.com/, può essere effettuata come singolo individuo o membro di team fino a 5 partecipanti. Il numero massimo complessivo dei partecipanti è 150.

Durante l’Alfathon, al fine di facilitare il raggiungimento degli obiettivi, ciascun partecipante o Team, avrà la possibilità di partecipare a una serie di workshop di approfondimento sulle diverse challenge con tutor individuati da Alfasigma.

La valutazione dei progetti avverrà dal 7 al 14 gennaio e il 29 gennaio saranno comunicati i 3 finalisti.

I nominativi dei componenti dell’Hack Committee – la giuria del contest composta da superesperti provenienti da diversi settori della salute, della tecnologia, dell’accademia e dell’innovazione – saranno comunicati durante il mese di novembre.

Al termine del concorso, l’Hack Committee assegnerà il premio finale al migliore dei 3 finalisti che avranno proposto le migliori soluzioni – come app, siti web, wearable, device, pagine e soluzioni tecnologiche, video e altri progetti innovativi -in grado di rispondere alle sfide proposte.

Il pitch di presentazione dei 3 finalisti e la consegna del premio sono programmati per l’inaugurazione del Labio 4.0 Marino Golinelli, il nuovo Centro di Ricerca Farmaceutica situato nello stabilimento di Alfasigma Pomezia, nella primavera del 2021. Ogni progetto presentato verrà approfonditamente analizzato e discusso per valutarne lo sviluppo in partnership con Alfasigma.

Per rimanere aggiornati sullo sviluppo dell’hackathon, è possibile seguire il sito https://alfathon.com/ e consultare i profili Facebook ed Instagram di Alfathon e il profilo LinkedIn di Alfasigma.

Post correlati

Lascia un commento

*