Aperto il primo Parkinson Cafè d’Italia, è nel vicentino

anzianoApre ad Arzignano (Vicenza) il primo Parkinson Cafè d’Italia, il primo spazio dedicato ai malati di Parkinson e alle loro famiglie. La Fondazione Silvana e Bruno, realtà no profit del vicentino, ha raccolto l’idea del Parkindon Cafè dalla positiva esperienza anglosassone dove i Parkinson Cafè sono una realtà attiva ormai da qualche anno. Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere i malati di Parkinson del territorio, favorire la socialità , il
confronto, il movimento e soprattutto ridurre i casi di isolamento molto frequenti in chi è colpito dalla malattia.

Il progetto
Il Parkinson Cafè, ha la sua sede presso i locali della Fondazione Silvana e Bruno, ad Arzignano e vuole essere un luogo aperto di incontro, di condivisone e aggregazione per i malati, le famiglie e tutti coloro che vorranno contribuire e usufruire delle iniziative. Uno spazio dove le iniziative e i ritmi di azione rispetteranno i nuovi tempi e le abilità dei malati che qui, con l’aiuto dei volontari e attraverso il confronto positivo con altri che vivono la stessa situazione, potranno reagire alla malattia e ritrovare il piacere di stare insieme, di uscire e ritrovare se stessi.

Quattro saranno i volontari inizialmente coinvolti in questo primo progetto della Fondazione Silvana e Bruno che, grazie al bagaglio di esperienza in ambito sociale o in comunità, supporteranno l’attività del Parkinson Cafè che sarà aperto, inizialmente, tutti i martedì ed i venerdì dalle ore 9 alle ore 12, poi, a partire da marzo, si aggiungeranno le attività motorie con un proprio calendario così come le attività ricreative.

Post correlati

Lascia un commento

*