Home » Medicina » Vi sentite come influenzati dalla luna? Vi sbagliate

Vi sentite come influenzati dalla luna? Vi sbagliate

luna pienaLa luna e le sue fasi restano avvolte da un fascino misterioso e si crede che in qualche modo possano influenzare le azioni e i comportamenti dell’uomo. Ma i risultati di un nuovo studio canadese smentiscono questa credenza popolare suggerendo che la luna e le sue fasi non influenzano più di tanto sia il comportamento che le azioni umane. Questo perlomeno è quanto osservato nello studio guidato dall’Eastern Ontario Research Institute condotto sui bambini che, partendo dall’alone di mistero che da sempre circonda la luna e da una sua possibile influenza sul comportamento umano, oggetto di fascino ancestrale e speculazione mistica per secoli, ha inteso indagare se dietro questi miti vi fossero motivazioni scientifiche.

Lo studio
Per la ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati su Frontiers in Pediatrics, sono stati analizzati 5.812 bambini di cinque continenti, per capire se cambiassero le abitudini di sonno o vi fossero differenze nelle attività quotidiane. Sono stati scelti i bimbi proprio perché sono più suscettibili degli adulti ai cambiamenti. Durante 28 mesi, equivalenti allo stesso numero di cicli lunari divisi in 3 grandi gruppi (luna piena, mezza luna, luna nuova), è stato osservato che in generale, la durata del sonno notturno intorno alla luna piena rispetto alla luna nuova ha registrato una diminuzione media di 5 minuti (1%). Non ci sono stati altri comportamenti o attività sostanzialmente modificati. “Il nostro studio fornisce prove convincenti che la luna non sembra influenzare il comportamento delle persone. L’unico dato significativo è stato l’alterazione del sonno dell’ 1% con la luna piena – evidenzia Jean-Philippe Chaput, autore della ricerca – nel complesso, credo che non dovremmo essere preoccupati per questo fenomeno. I nostri comportamenti sono in gran parte influenzati da molti altri fattori, come geni, istruzione, reddito e altri aspetti psico-sociali”.

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*