Home » Medicina » Vaccino pertosse sicuro ed efficace anche nei bambini con malattia infiammatoria cronica intestinale

Vaccino pertosse sicuro ed efficace anche nei bambini con malattia infiammatoria cronica intestinale

(Reuters Health) – Bambini e adolescenti che soffrono di malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD – Inflammatory Bowel Disease), inclusi quelli che sono in terapia con farmaci immunosoppressivi, avrebbero una risposta adeguata alla vaccinazione contro la pertosse. A dimostrarlo è stato uno studio, il primo a valutare l’effetto dell’immunizzazione su questa popolazione di pazienti, coordinato da Aleksandra Banaszkiewick della Medical University di Varsavia, in Polonia. La ricerca è stata pubblicata su Inflammatory Bowel Disease. Come sottolineato dagli stessi autori, in molti Paesi il vaccino contro la pertosse viene raccomandato tra gli 11 e i 18 anni. E l’aderenza a questo programma dovrebbe essere massima tra i pazienti con malattia infiammatoria cronica dell’intestino, dal momento che sono a maggior rischio di infezioni gravi.

Lo studio
Per la ricerca, Banaszkiewick e colleghi hanno confrontato l’immunogenicità indotta dal vaccino su 111 pazienti con malattia infiammatoria cronica dell’intestino e 27 controlli, trattati in sei ospedali universitari polacchi. I pazienti con IBD sono stati divisi in tre gruppi: il primo non era trattato con immunosoppressivi, il secondo assumeva solo tiopurine mentre il terzo riceveva anche inibitori del fattore di necrosi tumorale alfa. Dai risultati è emerso che una risposta adeguata al vaccino sarebbe stata osservata nell’88% dei pazienti del primo gruppo, nel 91% del secondo, nel 90% del terzo e nel 72% del gruppo 4, formato dai controlli che non avevano IBD. Dunque, i tassi di efficacia sarebbero paragonabili tra i pazienti con IBD che ricevevano una terapia con immunosoppressori e coloro che invece non la ricevevano.

 

 

(Versione italiana Quotidiano Sanità/ Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*