UnitelmaSapienza e Polifarma, un hub per l’alta formazione nella medicina digitale

L’Università degli Studi di Roma UnitelmaSapienza e Polifarma, azienda del Gruppo Final di Luisa Angelini, hanno siglato un protocollo di intesa finalizzato a creare percorsi di alta formazione nell’ambito della medicina digitale.

L’accordo è stato siglato dal Magnifico Rettore di UnitelmaSapienza Antonello Folco Biagini e da Andrea Bracci, Amministratore Delegato di Polifarma.

“Ringrazio Polifarma per la possibilità che dà al nostro Ateneo di sviluppare nuovi progetti nell’ambito della Digital medicine, settore in continua evoluzione e “centrale” nella società del futuro” – ha affermato il Rettore Biagini che ha poi sottolineato il grande merito “delle Scuole di alta formazione di attrarre partner di grande affidabilità e prestigio”.

“Polifarma è da sempre attenta all’evoluzione digitale del mondo della salute – ha dichiarato l’AD di Polifarma Andrea Bracci – Per questo con la School of Health di UnitelmaSapienza, la cui mission è quella di comunicare l’innovazione in campo della salute digitale agli studenti, si è pensato ad una partnership perfettamente integrata e in perfetta linea con la vision dell’azienda”.

Questa collaborazione nasce con l’obiettivo di supportare pazienti, operatori e professionisti sanitari nel campo della Digital Medicine, un fenomeno in costante evoluzione e crescita che rappresenterà per l’Italia nei prossimi 3-5 anni una significativa opportunità di sviluppo a favore dell’efficienza e sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale.

Grazie a programmi formativi ed educazionali, studiati appositamente per operatori sanitari e pazienti, si favorirà lo sviluppo di nuove competenze volte a gestire la rivoluzione digitale già in atto nel mondo della salute.

Particolare attenzione verrà riservata all’applicazione di tecnologie avanzate (dai sistemi di tele-medicina, passando per AI e big data fino alla nuova frontiera delle Terapie Digitali) nella gestione della salute di cittadini e pazienti con l’obiettivo di ottenere reali benefici sia dal punto di vista clinico che dei sistemi sanitari.

Tutto questo sarà possibile grazie ai sistemi di Digital Medicine introdotti nella pratica clinica in maniera ordinata e programmata, con conseguenti ricadute positive sul flusso di lavoro degli operatori sanitari.

Alla firma dell’accordo hanno partecipato anche il Direttore Generale di UnitelmaSapienza Donato Squara, il Direttore della School of Health Sebastiano Filetti e Giuseppe Recchia, Co-Founder and CEO daVinci Digital Therapeutics.

Post correlati

Lascia un commento

*