Home » i-Tech » Un robot che passa da solido a molle

Un robot che passa da solido a molle

Un gruppo di ricercatori del MIT ha sviluppato un nuovo materiale a transizione di fase a basso costo che potrebbe essere impiegato per consentire ai robot di passare dallo stato solido ad uno malleabile, proprio come facevano i T-1000 nel film Terminator 2. I robot costruiti con questo materiale potrebbero passare da forme solide e rigide ad altre fluide e flessibili capaci di muoversi con facilità, ed avrebbero ogni tipo di funzionalità, come ad esempio robot chirurgici in grado di sgusciare all’interno del corpo senza danneggiare vasi o organi vitali, o apparecchi di salvataggio in grado di navigare in sicurezza fra strutture crollate e macerie.

 La schiuma di poliuretano in un bagno di cera

La vera sorpresa, comunque, è l’economicità e semplicità di costruzione di questo nuovo materiale: si tratta di semplice schiuma di poliuretano in un bagno di cera: la semplice applicazione di calore rende la struttura malleabile come gelatina, ed il raffreddamento la restituisce alla solidità. Tramite la deformazione selettiva di parti della struttura è stato dimostrato come crearvi delle giunture, ma la cosa più inquietante quanto intrigante è che, entro una certa misura, essa sarebbe in grado di autoripararsi: se la copertura in cera dovesse fratturarsi, infatti, è sufficiente riscaldare il tutto e poi raffreddarlo di nuovo, e la struttura tornerebbe alla sua configurazione originale.

(Macromolecular Materials and Engeneering online 2014, pubblicato il 30/6)

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*