Home » Medicina » Tumori: il pesce pietra contro il rigetto dei trapianti midollo

Tumori: il pesce pietra contro il rigetto dei trapianti midollo

pesce pietraUna nuova possibilità per prevenire il rigetto di trapianti di midollo spinale nei malati di cancro arriva dal mare e precisamente dal velenosissimo pesce pietra (Synancea verrucosa). Studiosi della Monash University di Melbourne hanno individuato similarità fra l’azione del veleno del pesce pietra e il meccanismo con cui il sistema immunitario umano reagisce quando respinge i trapianti. Hanno scoperto che il veleno contiene per fornire, proteine che si inseriscono nella membrana della cellula bersaglio creando un poro.

“E’ stata una sorpresa scoprire come la proteina del pesce pietra sia legata alla principale arma che il nostro sistema immunitario adotta nell’eliminare cellule di infezione virale o cancerose”, scrive James Whisstock, del Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare dell’Università, su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS). La risposta immunitaria svolge un ruolo importante nel fallimento di circa il 30% dei trapianti di midollo spinale, a cui si ricorre nel trattamento della leucemia.

Conoscere quindi come queste proteine perforano le cellule bersaglio, potrà aiutare a scoprire come prevenire un rigetto, osserva Whisstock. “Le informazioni sulla struttura della tossina del pesce pietra permetteranno di sviluppare trattamenti per impedire al sistema immunitario di funzionare se cosi’ vogliamo, ad esempio per prevenire il rigetto di trapianti”, aggiunge.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*