Tumore del seno: con la mammografia salve 8 donne su 10 ma ancora poca attenzione alla prevenzione

Il tumore al seno è il nemico numero 1 delle donne. Per questo motivo è necessario sottoporsi ad esami per poter diagnosticare precocemente la malattia e sconfiggerla. “Grazie alla mammografia e alle terapie innovative otto italiane su dieci colpite da cancro del seno riescono a sconfiggerlo”, ha precisato Stefania Gori, direttore dell’Oncologia Medica dell’Ospedale Don Calabria Negrar di Verona e presidente eletto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom), in occasione del convegno sulle terapie innovative contro il tumore del seno di Napoli.

L’esperta
“Il 45% delle italiane, però, non si sottopone a esami in grado di diagnosticare precocemente la malattia – ha affermato – Forti sono le differenze tra le varie Regioni. In Campania, per esempio, si registra una delle percentuali più basse di adesione e ben il 63% delle donne non esegue questo test salvavita – ha sottolineato – Rinnoviamo quindi il nostro appello affinché tutta la popolazione partecipi ai programmi di prevenzione secondaria del cancro”.

“L’alto tasso di sopravvivenza, superiore alla media europea – ha concluso – indica che siamo di fronte all’ennesima dimostrazione dell’ottimo livello raggiunto dall’oncologia italiana che riesce a primeggiare in Europa, nonostante sprechi, disorganizzazioni e lungaggini burocratiche che ancora contraddistinguono il nostro sistema sanitario nazionale”.

Post correlati

Lascia un commento

*