Home » Ambiente » Troppo rumore nelle città italiane: prima fra tutte Palermo

Troppo rumore nelle città italiane: prima fra tutte Palermo

trafficoTra le città europee, quelle italiane sono le più rumorose. In media, infatti, per le strade delle città d’Italia si è sottoposti ad un rumore in media pari a 82,2 decibel (dB) fino ad arrivare agli 85-90 dB e oltre a Palermo, Firenze, Torino, Milano, Roma, Bologna e Napoli. I dati sono allarmanti se si pensa che i 90 dB sono indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come soglia critica per evitare danni all’udito. Le strade relativamente più “silenziose” si trovano a Catanzaro (75 dB), Bari (75,2 dB) e Potenza (75,6 dB).

A rivelare i dati è un ricerca di Amplifon che, in occasione della European Mobility Week, ha misurato il livello dei decibel nelle strade di 20 città italiane. Il traffico provoca nervosismo fra chi è più esposto al rumore, disturbi del sonno e mal di testa, oltre a mettere a rischio, nel tempo, l’udito. “Il rumore – spiega Guido Conti, Responsabile dell’Unità Operativa di Audiologia del Policlinico Universitario Gemelli – può causare insonnia e sonnolenza notturna e favorire l’obesità”.

“Ancora più allarmante è la correlazione tra il rumore urbano e l’ipertensione arteriosa, l’ischemia cardiaca e gli accidenti cerebro-vascolari, la mortalità in generale”. L’esposizione sonora, a partire da livelli di 75-85 dB, può danneggiare l’organo sensoriale – ha aggiunto Conti – causando un deficit uditivo irreversibile, che peggiora con l’aumento del livello e della durata dell’esposizione. Quest’ultima, nel caso del rumore delle strade cittadine, può essere prolungata nel tempo”.

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*