Home » Medicina » Schizofrenia: la metformina ripristina il ciclo nelle pazienti con amenorrea

Schizofrenia: la metformina ripristina il ciclo nelle pazienti con amenorrea

(Reuters Health) – La metformina è in grado di regolare il ciclo mestruale delle pazienti schizofreniche che soffrono di amenorrea, inducendo una perdita di peso. “Riteniamo che la perdita di peso corporeo sia una delle variabili primarie che facilita il ripristino delle mestruazioni. Inoltre tende ad avere un valore predittivo per la ripresa del ciclo mestruale nell’amenorrea indotta da farmaci antipsicotici”, dice Renrong Wu, autore principale dello studio condotto in Cina e pubblicato da Schizophrenia Research. Alcuni farmaci antipsicotici – sia  tipici, sia atipici  – possono causare iperprolattinemia, portando a mestruazioni irregolari. La letteratura ha dimostrato che la metformina può ridurre i livelli di prolattina e ripristinare il normale ciclo mestruale in alcuni pazienti.

Lo studio
Per studiare i fattori predittivi di successo del trattamento, Renrong Wu e colleghi, della Central South University di Changsha, hanno effettuato un’analisi retrospettiva di uno studio del 2012, in cui 42 pazienti avevano ricevuto metformina e 42 placebo. Dopo 24 settimane, 30 pazienti avevano di nuovo il ciclo mestruale. Le donne che avevano ripreso il ciclo mestruale mostravano riduzioni del peso corporeo, dell’indice di massa corporea (BMI), del rapporto di ormone luteinizzante (LH) per l’ormone follicolo-stimolante (FSH), dell’indice di resistenza all’insulina e dei livelli di insulina, prolattina, LH e testosterone. Il gruppo con persistenza dell’amenorrea mostrava invece aumento di peso corporeo, un maggior indice BM e livelli più alti LH. Le donne con ripresa mestruale avevano perso mediamente 4,3 kg rispetto all’inizio della terapia, mentre le donne con amenorrea avevano guadagnato 2,2 kg di peso. Due terzi delle pazienti nel gruppo metformina vedeva ripristinato il ciclo mestruale, contro il 4,8% del gruppo placebo. Variazione del peso corporeo (odds ratio 15,755) e variazione percentuale della prolattina (OR 13,657) erano fattori predittivi del successo del trattamento nel gruppo metformina.“La nostra analisi ha mostrato che i cambiamenti del peso corporeo e la variazione percentuale del valore basale di prolattina sono fortemente associati con la ripresa del ciclo mestruale, durante la somministrazione di metformina per il trattamento dell’amenorrea indotta da farmaci antipsicotici. Inoltre il dimagrimento sembra giocare un ruolo maggiore rispetto alla variazione della prolattina”, concludono gli autori dello studio.

Fonte: Schizofrenia Res 2017

Reuters Staff

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*