Home » Medicina » Premio Galeno: a vincere è l’immunoncologia

Premio Galeno: a vincere è l’immunoncologia

immuno oncologiaIl Premio Galeno 2015 per l’innovazione del farmaco ha riconosciuto il primato dell’immunoncologia, nuova branca dell’oncologia che “si sta rivelando rivoluzionaria – ha detto il presidente della giuria, Pier Luigi Canonico – nel trattamento dei tumori per i considerevoli vantaggi in termini di sopravvivenza”. A pari merito il premio è stato assegnato a Bristol Myers Squibb (Bms) e Merck Sharp&Dome (Msd).

La prima per il farmaco biotecnologico Nivolumab, studiato per il trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc); la seconda per Pembrolizumab, studiato per il trattamento del melanoma. Entrambi i farmaci agiscono potenziando le difese immunitarie dell’organismo contro i tumori. Inoltre, una menzione speciale è andata all’azienda italiana Chiesi per le cellule corneali limbari, “la prima terapia con cellule staminali ufficialmente approvata dall’autorità regolatoria europea”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*