Home » Medicina » Polmoni: scoperto ruolo nella produzione del sangue

Polmoni: scoperto ruolo nella produzione del sangue

Secondo una nuova sensazionale scoperta, i polmoni non sarebbero solo l’organo della respirazione, ma avrebbero un ruolo essenziale nella produzione di sangue. Secondo un esperimento, i cui risultati sono stati pubblicati su Nature, i polmoni sono in grado di produrre più della metà delle piastrine presenti nel corpo, praticamente ben 10 milioni ogni ora.

La ricerca, condotta da un team di ricercatori della University of California San Fransico, guidato dallo pneumologo Mark Looney, è stata resa possibile grazie ad un’avanzata tecnica che ha permesso di osservare al microscopio la circolazione del sangue nei piccoli vasi sanguigni dei polmoni dei topi. I ricercatori stavano usando l’imaging intravitale a due fotoni, per esaminare le interazioni tra il sistema immunitario e le piastrine circolanti nei polmoni, quando hanno notato un numero sorprendentemente grande, nel sistema vascolare polmonare, di cellule produttrici di piastrine chiamate megacariociti, che finora si riteneva risiedessero nel midollo osseo.

Hanno così osservato che questi megacariociti producevano oltre 10 milioni di piastrine ogni ora suggerendo che più della metà della produzione totale di questi componenti del sangue necessari per la coagulazione si verifica nei polmoni. Inoltre, in esperimenti successivi, è stata individuata nei polmoni una grande varietà di cellule staminali, comprese quelle che danno origine ai megacariociti, in grado di spostarsi verso il midollo osseo e di aiutarlo, qualora danneggiato, a ripristinare la produzione di molti componenti del sangue. La sorprendente scoperta potrebbe avere importanti implicazioni nella cura della piastrinopenia, o bassa conta piastrinica, problema molto diffuso che aumenta il rischio di emorragie incontrollate.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*