Perfusionisti: un evento sulla multidisciplinarietà di questa professione

Un evento per ribadire come la figura del perfusionista si orienti sempre più verso una dimensione plurispecialistica, un’occasione per raccontare attraverso una faculty proveniente da ambiti non solo clinici come tale professionista possa rappresentare un valore aggiunto non solo nelle equipe cardiochirurgiche. Questo l’intento del webinar “Sviluppo multisciplinare della professionalità del tecnico di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, in programma il prossimo 19 giugno e che vede in qualità di responsabile scientifico il dott. Giovanni Troise, Direttore dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia di Fondazione Poliambulanza Brescia.

L’iniziativa si avvale dei patrocini di TSRM-PSTRP (Ordine Professionale), SICCH – Società Italiana di Chirurgia Cardiaca, AIAC – Associazione Italiana Aritmologia e Cardiostimolazione, SIECVI – Società Italiana Ecocardiografia e CardioVascular Imaging.

L’evento sarà anche occasione per premiare il vincitore della settima edizione del “Premio Denis Colazzo”, concorso riservato ai laureati in fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare: una borsa di studio indetta da EPS spa, azienda del Gruppo GADA, per ricordare un amato collega scomparso prematuramente.

Il webinar prevede due sessioni scientifiche: la prima “Ieri, oggi e domani: evoluzione del lavoro multidisciplinare” racconta l’evoluzione di questa professione, dall’importanza della formazione come strada verso la multidisciplinarietà sino al valore di questa componente multispecialistica all’interno del team. La seconda sessione Il perfusionista: una figura polivalente analizza gli aspetti più tecnico-pratici alla base di una multidimensionalità delle competenze che caratterizza il perfusionista: dal supporto al trattamento transcatetere delle valvulopatie, all’attività cardiac sonographer sino all’elettrofisiologia.

A impreziosire la dimensione scientifica dell’evento il suo accreditamento ECM (4,5 crediti) riservato non solo ai tecnici di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, ma anche ai medici cardiochirurghi: una scelta che indirizza sempre più l’evento nella volontà di ribadire la forte sinergia professionale tra cardiochirurghi e perfusionisti.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione online sul sito www.noemacongressi.it fino ad esaurimento dei posti disponibili. La giornata del 19 giugno si svolgerà in diretta live con relatori in presenza presso il Palazzo dell’Informazione di Roma, sede di Adnkronos: il link della piattaforma online e le credenziali verranno inviate via mail previa registrazione a ridosso dell’evento. Al termine della giornata formativa a tutti gli iscritti verranno inviati il link e le credenziali per visualizzare la registrazione dell’incontro e accedere alla relativa FAD asincrona, disponibile sulla piattaforma ECM dedicata per la durata di 3 mesi (modalità di formazione come da direttive Agenas).

Post correlati

Lascia un commento

*