Home » Medicina » Pelle d’oca: c’è chi la controlla

Pelle d’oca: c’è chi la controlla

Si rizzano tutti i peli e sentiamo come un brivido lungo la schiena. E’ la pelle d’oca, fenomeno che accade o a causa del freddo oppure dopo una forte emozione. Apparentemente incontrollabile, c’è qualcuno che però ci riesce. Incuriositi da questa dote, i ricercatori della Northeastern University hanno condotto uno studio, poi pubblicato su PeerJ, per capire come queste persone riescano effettivamente a controllare la pelle d’oca.

I ricercatori hanno preso in esame 32 persone con un  controllo volontario della piloerezione, il nome scientifico della pelle d’oca. Hanno scoperto che circa l’80% dei partecipanti allo studio ha descritto il processo che innesca il fenomeno quasi nello stesso modo: si crea una tensione muscolare sulla parte posteriore della testa, sul collo o dietro un orecchio. La pelle d’oca inizia da lì e poi si diffonde, allargandosi sulla schiena e sulle braccia.

Viene descritta tra l’altro come una cosa per la quale non ci vuole quasi nessuno sforzo. Dalla ricerca è emerso anche qualcos’altro: le persone in grado di controllare la pelle d’oca sembrano condividere tutte un tratto della personalità legato all’essere estremamente aperte. Cosa potrebbe significare? Per gli studiosi potrebbe insegnarci qualcosa sul modo in cui si sviluppano le emozioni e sulla possibilità e il modo di controllarle.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*