Home » Medicina » Oms lancia allarme per la possibile diffusione di una forma intrattabile di gonorrea

Oms lancia allarme per la possibile diffusione di una forma intrattabile di gonorrea

(Reuters) – L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che almeno tre persone in tutto il mondo sono state infettate da una forma di gonorrea totalmente intrattabile, e che è solo questione di tempo prima che si diffonda attraverso i rapporti sessuali. Durante la presentazione di alcuni studi che verranno pubblicati su Plos Medicine, con i quali venivano forniti dettagli che mostravano una “situazione molto grave” per quanto riguarda le forme altamente resistenti ai farmaci della malattia trasmessa sessualmente (STD), gli esperti dell’Oms hanno dichiarato che era “solo una questione di tempo” prima che gli antibiotici contro la gonorrea si rivelassero inefficaci. “La gonorrea è un batterio molto intelligente afferma Teodora Wi, specialista della riproduzione umana presso la Health Agency delle Nazioni Unite con sede a Ginevra. Ogni volta che viene introdotto in terapia un nuovo antibiotico, il batterio responsabile della malattia (Neisseria) sviluppa resistenza nei suoi confronti”.

L’OMS stima che 78 milioni di persone all’anno contraggano la gonorrea, una STD che può infettare i genitali, il retto e la gola. L’infezione, che in molti casi é asintomatica, può portare a malattie infiammatorie pelviche, gravidanze ectopiche e infertilità. Può anche aumentare il rischio di contrarre l’HIV. In un briefing telefonico, Wi ha anticipato i dettagli di due studi sulla gonorrea che verranno pubblicati nella rivista Plos Medicine. Ha detto che sono documentati tre casi specifici – uno in Giappone, uno in Francia e uno in Spagna – di pazienti affetti da gonorrea contro la quale non sono conosciuti antibiotici efficaci. “Questi sono casi che possono diffondere il contagio – afferma l’esperta – possono inoltre essere solo la punta dell’iceberg, dal momento che i sistemi diagnostici e di segnalazione di malattie infettive contagiose all’Autorità non sono molto sviluppati in quei Paesi dove la gonorrea é maggiormente diffusa.”.

Resistenza ai farmaci
Il programma dell’Oms per il monitoraggio delle forme di gonorrea resistenti ai farmaci condotto dal 2009 al 2014, ha dimostrato una diffusa resistenza alla ciprofloxacina, medicina di prima linea, un’aumentata resistenza all’azitromicina e l’emergere di resistenza ai trattamenti dell’ultima generazione di Cefalosporine (Esc). Nella maggior parte dei Paesi, ha detto, gli Esc sono ora i soli antibiotici che restano efficaci per il trattamento della gonorrea. Ma la resistenza a questi farmaci è già stata segnalata in 50 nazioni. Manica Balasegaram, direttore del Global Antibiotic Research and Development Partnership, ha dichiarato che la situazione é “ombrosa” e c’é un “bisogno urgente” di nuovi farmaci. La pipeline, tuttavia, è molto scarna, con solo tre nuovi potenziali farmaci anti gonorrea in fase di sviluppo e nessuna garanzia sull’efficacia finale, ha detto. “Abbiamo urgentemente bisogno di cogliere le opportunità che abbiamo con i farmaci e i candidati attualmente in via di sviluppo – afferma – Ogni nuovo trattamento sviluppato dovrebbe essere accessibile a tutti coloro che ne hanno bisogno, assicurandosi che sia utilizzato in modo appropriato, in modo che la resistenza ai farmaci venga rallentata quanto più possibile”.

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*