Home » Medicina » Obesità grave: nell’adolescenza, la chirurgia bariatrica è costo-efficace

Obesità grave: nell’adolescenza, la chirurgia bariatrica è costo-efficace

obesita(Reuters Health) – La chirurgia bariatrica potrebbe essere un trattamento efficace ed economico per gli adolescenti gravemente obesi, se valutata in un arco di tempo di 5 anni dopo l’intervento. E’ quanto suggeriscono Chin Hur e Matthew Klebanoff del Massachusetts General Hospital e colleghi nel loro lavoro pubblicato da JAMA Surgery.

La prima valutazione
Utilizzando i dati di 228 pazienti partecipanti al Teen-Longitudinal Assessment of Bariatric Surgery (Teen-LABS) Study, Hur e Klebanoff hanno sviluppato un modello matematico per determinare il rapporto costo-efficacia di questo intervento chirurgico negli adolescenti gravemente obesi. L’età media dei pazienti considerati era di 17 anni; e il valore medio del BMI era 53. Come precisano gli autori, è subito importante notare che in 242 adolescenti partecipanti al Teen-LABS Study, il peso corporeo totale è diminuito del 27%, in media, sia valutando, nell’arco di 3 anni, il bypass gastrico Roux-en-Y (70,6%), sia la gastrectomia parziale verticale (29,4%). Ad una prima valutazione, nel caso di nessun intervento chirurgico sono stati considerati i dati dei pazienti rimasti al loro BMI iniziale nel corso del tempo. Per la valutazione dell’efficacia dell’intervento chirurgico, sono stati invece inclusi i pazienti che erano a rischio di morbilità, mortalità perioperatoria e complicanze; tuttavia anche questi hanno anche beneficiato di miglioramenti della qualità della vita associata con la perdita di peso nel lungo periodo.

La nuova analisi
Per questa nuova valutazione dell’efficacia costo/beneficio dell’intervento i ricercatori hanno elaborato una nuova formula di calcolo utilizzando  il Quality-adjusted life-years (QALYs),  il costo  totale in dollari USA (in base ai valori aggiustati al 2015), e il costo incrementale in rapporto al rischio (ICERs). Per determinare l’efficacia dei costi, è stata poi prefissata una soglia disponibilità a pagare di 100.000 dollari per ogni QALY aquisito.  Ebbene, si è visto che dopo tre anni il trattamento chirurgico ha portato ad un guadagno di 0,199 QALY rispetto a quanto avvenuto senza alcun intervento chirurgico ad un costo incrementale di 30.747 dollari, con un conseguente ICER sfavorevole di 154.684 dollary per QALY. Quando i risultati dello studio sono stati estrapolati a quattro anni, l’ICER è sceso a 114.078 dollari per QALY. Dunque l’intervento chirurgico è diventato conveniente nell’arco di cinque anni.

Fonte: JAMA Surg 2016

Marilynn Larkin

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*