Home » Medicina » Menarini e Firenze: un binomio nel nome del “Fair Play”

Menarini e Firenze: un binomio nel nome del “Fair Play”

UFFICIO STAMPA MENARINILa casa farmaceutica Menarini ha accolto a Firenze gli sportivi premiati alla XIX edizione del Premio Internazionale Fair Play Menarini, un’edizione dal sapore particolare dal momento che coincide con i 100 anni di Menarini a Firenze. Nella città gigliata sono arrivati gli sportivi che oggi sono saliti sul palco di Castiglion Fiorentino (AR) per la cerimonia di consegna del Premio Internazionale Fair Play Menarini, in una trasmissione ripresa da Rai Sport e presentata da Franco Lauro, Elisabetta Caporale e Antonello Orlando. La serata andrà in onda il 3 Luglio alle ore 21 su Rai Sport 1.

Eric Abidal, Gabriel Omar Batistuta, Giancarlo Antognoni, Samuele Papi, Davide Cassani, Derek Redmond sono solo alcuni dei protagonisti del XIX Premio Internazionale Fair Play Menarini, che meglio si sono distinti per lealtà, etica e rispetto delle regole e degli avversari nella loro carriera professionale. Per il terzo anno consecutivo la multinazionale farmaceutica ha scelto di legare il proprio nome a questo evento in veste di Sponsor.

“Menarini celebra quest’anno un secolo di vita a Firenze, un legame che dura dal 1915 e che sembra non voler finire mai”, ha dichiarato Ennio Troiano, Direttore delle Risorse Umane del Gruppo Menarini. “Un binomio, quello tra Firenze e la Menarini, che ha saputo far crescere la prima azienda farmaceutica italiana nel mondo e, contestualmente, ha contribuito a valorizzare ulteriormente la città di Firenze, nota per le tante bellezze artistiche, anche sotto il profilo industriale ed imprenditoriale. Siamo davvero lieti di poter celebrare questo evento premiando, tra i tanti sportivi, due miti dello sport fiorentino come Giancarlo Antognoni e Gabriel Omar Batistuta nel nome del Fair Play, del rispetto di regole ed avversari, di etica e lealtà di cui si sente tanto bisogno non solo nello sport, ma in tutte le attività della vita”.

“Siamo grati al Gruppo farmaceutico Menarini, che quest’anno festeggia 100 anni a Firenze, di aver inserito nel calendario delle proprie iniziative il Premio Fair Play Menarini”, ha dichiarato Angelo Morelli, Presidente dell’Associazione Fair Play. “Con Menarini non condividiamo solo i valori di etica, lealtà e rispetto ma anche l’obiettivo di insegnare alle nuove generazione l’importanza del Fair Play nella vita e nelle attività che svolgiamo ogni giorno”.

I campioni premiati nella XIX edizione, suddivisi anche per specialità sportiva sono:
– Fair Play: Derek Redmond (atletica leggera)
– Carriera Fair Play: Davide Cassani (ciclismo)
– Personaggio Mito: Bjorn Daehlie (sci di fondo), Inge De Brujin (nuoto), Yana Klochkova (nuoto)
– Sport e ambiente: Alessio Chiodi (motocross)
– Lo sport oltre lo sport : Tina Maze (sci alpino), Andrea Macrì (scherma- hockey sul ghiaccio)
– Sport e solidarietà: Eric Abidal (calcio)
– Narrare le emozioni: Italo Cucci (giornalista sportivo)
– Premio Speciale SUSTENIUM Energia e cuore: Samuele Papi (volley)
– Un modello per i giovani: Giusy Versace (atletica leggera paralimpica)
– Sport e vita: Tatjana Lebedeva (atletica leggera)
– Una vita per lo sport: Giancarlo Antognoni (calcio), Gabriel Omar Batistuta (calcio)
– Premio speciale SPORT WITHOUT BORDERS Per non dimenticare Samia: Comune di Lampedusa
– Premio speciale Fiamme Gialle STUDIO e SPORT: Marco La Capra (taekwondo)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*