Home » Medicina » Memoria: potenziarla con una stimolazione elettrica?

Memoria: potenziarla con una stimolazione elettrica?

Una piccola “scossa” per potenziare la memoria. A ipotizzarlo è uno studio pilota condotto tra University College e Imperial College di Londra e pubblicato su eLife. I ricercatori sostengono infatti che una piccolissima corrente indolore potrebbe aumentare la memoria a breve termine. La corrente stimola il cervello e il segreto della sua efficacia è che sincronizza le onde cerebrali di aree del sistema nervoso implicate proprio nelle funzioni di memoria.

Gli esperti hanno applicato una classica stimolazione elettrica in uso sperimentale, indolore e non invasiva (si eroga applicando sulla testa elettrodi come quelli dell’elettrocardiogramma). Hanno usato la stimolazione su un piccolo gruppo di volontari che sono stati poi sottoposti a una serie di test classici di memoria.

E’ emerso che se la stimolazione – diretta a aree cruciali per la memoria come il ‘giro frontale mediano’ e il lobulo parietale inferiore’ – riesce a sincronizzare l’attività delle aree neurali bersaglio, queste funzionano meglio e i volontari mostrano un aumento sostanziale della memoria a breve termine. Viceversa se la stimolazione rende asincrono il flusso di onde cerebrali emesso da queste due zone, la memoria ne viene influenzata negativamente.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*