Home » Medicina » Malattie croniche: rischio triplicato per le donne che lavorano troppo

Malattie croniche: rischio triplicato per le donne che lavorano troppo

stress donnaInvestire troppe ore nella carriera propria carriera lavorativa può essere pericoloso per la salute, ma solo per le donne. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Occupational and Environmental Medicine, infatti, coloro che lavorano in media 60 ore a settimana sembrano triplicare il rischio di malattie cardiache, diabete, cancro e artrite.

Lo studio
I ricercatori, guidati da Allard Dembe, professore di gestione dei servizi sanitari presso la Ohio State University, negli Stati Uniti, utilizzando interviste a 7.500 uomini e donne che facevano parte del National Longitudinal Survey of Youth, hanno confrontato il numero di ore settimanali lavorate per 32 anni con l’incidenza precoce di otto malattie croniche: malattie cardiache, cancro (eccetto quello della pelle), artrite o reumatismi, diabete o glicemia alta, malattie polmonari croniche, tra cui bronchite o enfisema, asma, depressione e pressione alta.

Una minoranza degli intervistati ha riferito di lavorare meno di 40 ore a settimana, il 56% in media da 41 a 50 ore, il 13% da 51 a 60 ore e il 3% più di 60 ore. Limitatamente alle donne, tra coloro che avevano lavorato più di 60 ore settimanali, l’analisi ha rilevato un rischio triplo di malattie cardiache, cancro, artrite e diabete. Ma il rischio prende una brutta piega già superando le 50 ore. Gli uomini che avevano lavorato molto, invece, mostravano maggiore incidenza di artrite, ma nessuna delle altre malattie croniche. E quelli che avevano lavorato moderatamente (da 41 a 50) avevano un più basso rischio di malattie cardiache, polmonari e depressione rispetto a chi aveva lavorato meno.

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*