Home » Medicina » Malattie allergiche: la sfida è la medicina personalizzata

Malattie allergiche: la sfida è la medicina personalizzata

Medicina personalizzata anche per le malattie allergiche, dermatologiche e respiratorie. E’ questo uno dei temi al centro del Congresso della Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica (Siaaic) che ospiterà la WAO International Scientific Conferences 2018, a Firenze fino a domenica 9 dicembre.

“Abbiamo deciso di unirci al Congresso Wisc 2018 della World Allergy Organization – spiega Enrico Maggi, Presidente Siaaic e Presidente del Congresso Siaaic/Wisc 2018 – perché riteniamo fondamentale discutere e collaborare in maniera sempre più stretta. Sentiamo la necessità di creare un network che coinvolga allergologi, dermatologi, immunologi, pneumologi e pediatri per accelerare i passi avanti della ricerca sperimentale e della ricerca clinica, oltre che ottimizzare gli approcci terapeutici”.

Maggi sottolinea che il Congresso rappresenterà l’occasione per fare il punto sulle conoscenze sull’asma grave, sulla diagnostica molecolare e sull’immunoterapia, “che rappresentano ad oggi le nuove possibili armi per combattere queste patologie”. “L’immunoterapia – aggiunge – è tra le terapie più promettenti che abbiamo per combattere le forme più severe delle malattie allergiche, i cui sintomi danneggiano la qualità di vita dei pazienti”.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito a numerosi e significativi avanzamenti sia nella diagnostica che nella definizione delle strategie terapeutiche, nel tentativo di individuare nuovi farmaci candidati per la cura delle malattie respiratorie e allergiche, che condividono un attore comune: il processo infiammatorio”, afferma Ignacio J. Ansotegui, presidente Wao, “ma molte di queste patologie sono ancora sottostimate e non efficacemente trattate. Questo incontro ci permetterà di discutere dell’uso della diagnosi molecolare, uno strumento fondamentale per definire in modo adeguato l’eleggibilità dei pazienti per l’immunoterapia”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*