Home » Medicina » Lo stetoscopio va nel ‘cloud’ e diventa più efficace del medico

Lo stetoscopio va nel ‘cloud’ e diventa più efficace del medico

SONY DSC

Anche lo stetoscopio, il più familiare degli strumenti medici, va nel ‘cloud’. Un modello che trasforma il battito del cuore in una immagine che può essere confrontata con un database nel web, racconta la rivista Ieee Spectrum, è stata appena presentata al meeting ‘StartX’ dell’università di Stanford. Altri modelli, che stanno arrivando sul mercato, si proclamano più efficaci nell’individuare eventuali cardiopatie rispetto al semplice orecchio del medico.

Presto approvato dalla Fda
Il prototipo presentato a Stanford, Eko, consiste in un piccolo dispositivo che si aggiunge allo stetoscopio tradizionale, in grado di registrare il suono del battito, filtrare il rumore di fondo e inviarlo via bluetooth allo smartphone del medico, che a sua volta lo confronta on line con un database sul web. Eko non ha ancora avuto l’approvazione dell’Fda, mentre altri dispositivi simili sono anche più avanti nella commercializzazione, ed entreranno sul mercato nei prossimi mesi.

Utile nella diagnosi e nella ricerca
Oltre a dare la possibilità anche a non esperti di verificare la salute del cuore, utile ad esempio in contesti isolati, spiega Akhil Saklecha della Northeastern Ohio University, lo stetoscopio ‘evoluto’ può essere utile anche alla ricerca. ”C’è l’opportunità di creare un database che fa molto di più che distinguere tra cuore sano e malato – sottolinea -. Si può immaginare ad esempio di trovare il suono particolare associato alla stenosi aortica, una patologia critica che richiede un intervento urgente, distinguendola ad esempio dal meno grave prolasso della valvola mitrale”. 

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

3 Responses to "Lo stetoscopio va nel ‘cloud’ e diventa più efficace del medico"

  1. se il livello medio attuale prevede il non saper riconoscere una stenosi aortica da un’insufficienza mitralica, ben venga in aiuto la tecnologia.
    ma magari un ripassino alla semeiotica….

  2. Voglio portare a conoscenza che uno strumento più avanzato con le stesse caratteristiche di progettazione e brevetto Italiano è già distribuito in Italia in diverse migliaia di pezzi.
    Il prodotto che segnalo ha già un complesso motore di ricerca e analisi dei suoni permettendo una analisi del suono inviato ed una risposta da considerare quale strumento di aiuto diagnostico al medico nell’identificazione della patologia.
    Lo stetoscopio funziona sia in ambiente IOS che Android scaricabili nei rispettivi market IOS e android digitando Cardiosound .
    Il prodotto e’ Italiano e non occorre aspettare gli USA.

Lascia un commento

*