Home » Medicina » Litiasi: ne soffre 1 italiano su 11

Litiasi: ne soffre 1 italiano su 11

calcoli renaliA soffrire di calcolosi renale in Italia è una persona su 11. Questo è quanto emerge da uno studio epidemiologico condotto da Pietro Manuel Ferraro, nefrologo e ricercatore della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica presentando una delle ricerche svolte nell’ambito della nutrizione umana in occasione della V edizione della “Giornata per la Ricerca” della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica e della Fondazione Policlinico A. Gemelli incentrata su “Il ruolo della Nutrizione nella salute, dalla prevenzione alla cura”.

La ricerca
“Da studi epidemiologici, a cui abbiamo contribuito – spiega Ferraro – si profila un ruolo della calcolosi nello sviluppo di condizioni come insufficienza renale cronica, osteoporosi e persino infarto miocardico”. La nutrizione ha un ruolo centrale nel proteggere dalla formazione dei calcoli renali, o nel favorirla, così “una nostra ricerca – prosegue – condotta su circa 200.000 persone, ha consentito di stimare come oltre la metà dei casi di calcolosi sia causata da abitudini nutrizionali scorrette e possa pertanto essere prevenuta modificandole”.

Sia un eccessivo introito calorico che un’alimentazione sbilanciata a favore di alcuni cibi (primi tra tutti quelli ricchi in proteine) causano modifiche alla composizione delle urine che possono favorire la formazione di calcoli. Un’altra ricerca “ha messo in luce – aggiunge – come un eccesso di bevande zuccherate possa essere nocivo, mentre caffè, tè, succhi di frutta (in particolare all’arancia) e in dosi moderate vino e birra sia protettivo”. “L’obiettivo è arrivare a ‘diete anti-calcoli’ personalizzate, ‘ritagliate’ sulla singola persona e sulle sue abitudini ed esigenze”, conclude Ferraro.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*