Home » Medicina » La scelta del partner? Questione di Dna

La scelta del partner? Questione di Dna

dnaAltro che colpo di fulmine; nella scelta del partner c’è lo zampino del Dna che ci porta a preferire persone simili e non diverse da noi per livello culturale e altri fattori. A suggerirlo è una ricerca della University of East Anglia, pubblicata su Intelligence.

La ricerca
Gli studiosi hanno esaminato il Dna di 1.600 coppie che coabitavano o erano sposate nel Regno Unito. I risultati hanno evidenziato, ad esempio, che chi ha ‘scritto’ nei propri geni il successo a livello scolastico, quindi ha buone capacità cognitive e un altrettanto buono il livello culturale, tenderà  scegliere persone con un Dna simile, quindi un profilo genetico somigliante. Secondo gli studiosi questo può alimentare ineguaglianza genetica e sociale nelle future generazioni, soprattutto in termini di educazione e reddito futuro.

“Le conseguenze di questo tipo di accoppiamento, che non è lasciato al caso, in materia di istruzione e capacità cognitive, sono rilevanti per la società, e per il make-up genetico e quindi lo sviluppo evolutivo delle generazioni successive – spiega David Hugh-Jones, co-autore della ricerca – quando una crescente ineguaglianza sociale è guidata da un’altrettanto crescente disuguaglianza biologica, le disparità nella società possono essere più difficili da superare e gli effetti possono sommarsi di generazione in generazione”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*