Home » Medicina » Scelta del partner? Ci pensa la mano che usiamo di più

Scelta del partner? Ci pensa la mano che usiamo di più

mancinoLe nostre scelte potrebbero essere condizionate dalla mano che usiamo per scrivere. Essere mancini o destrorsi, infatti, può avere ripercussioni importanti sulla scelta di un partner e persino su quella della persona che desideriamo votare. A spiegarlo è lo psicologo Daniel Casasanto, della Chicago University, all’Annual meeting of the American Association for the Advancement of Sciences (AAAS).

Tra persone
“Se si chiede alle persone quale tra due candidati per un lavoro assumere, i destrorsi sceglierebbero in media una persona a destra, i mancini una a sinistra”, ha evidenziato Casasanto secondo quanto riporta il Telegraph, e questo è potenzialmente applicabile anche alla scelta del partner. Tra due persone interessanti in un locale, secondo l’esperto, saremmo portati a scegliere istintivamente quella in corrispondenza della mano che prediligiamo usare. Ma non solo: Casasanto ha rilevato che essere mancini o meno può influenzare il voto. “Abbiamo riscontrato, in una grande elezione simulata, che i mancini sceglieranno il candidato sul lato sinistro della scheda elettorale circa il 15% in più rispetto a chi usa di più la destra”, ha aggiunto.

In medicina
Essere mancini o meno “può avere implicazioni sui trattamenti medici, in particolare sulla depressione, per la quale si cerca di stimolare l’emisfero sinistro. Se sei mancino e ricevi una terapia per aumentare l’attività nell’emisfero sinistro, è esattamente il contrario di ciò che è necessario”, ha concluso, spiegando che invece i risultati presentati possono spingere verso alcuni buoni comportamenti: chi per perdere peso vuole evitare di mangiare biscotti ed è mancino non li deve tenere a sinistra, dove sarà più tentato di prenderli, mentre il contrario vale per chi usa la destra.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*