La depressione da giovani aumenta il rischio di 66 malattie

Soffrire di depressione durante l’infanzia o l’adolescenza aumenta il rischio di avere 66 malattie diverse più in là negli anni e, conseguentemente, di ridurre la propria aspettativa di vita.

E’ quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori del Karolinska Institutet pubblicato sulla rivista scientifica Jama Psychiatry. Lo studio ha rilevato che i bambini e gli adolescenti con depressione avevano un rischio maggiore di avere una diagnosi di 66 patologie, tra cui disturbi del sonno, diabete di tipo 2, epatite virale e malattie renali ed epatiche.

Rispetto a quelli senza depressione, è stato notato anche un rischio significativamente più alto di lesioni, in particolare di quelle inflitte da autolesionismo, e un rischio quasi sei volte maggiore di morte prematura.

I risultati hanno anche rivelato alcune differenze di genere. Ad esempio, le donne con depressione ad esordio precoce avevano maggiori probabilità di subire lesioni e infezioni urinarie, respiratorie e gastrointestinali.

Gli uomini, invece, avevano maggiori probabilità di avere obesità , problemi alla tiroide, celiachia, disturbi del tessuto connettivo ed eczema. Lo studio, sottolinea Sarah E.Bergen, tra gli autori del lavoro, “sottolinea quanto sia importante che questi bambini e adolescenti ricevano l’aiuto di cui hanno bisogno e che il personale medico controlli le successive malattie psichiatriche e somatiche”.

Post correlati

Lascia un commento

*