Home » Medicina » Intossicazione da cannabis: realizzato antidoto in grado di bloccarla

Intossicazione da cannabis: realizzato antidoto in grado di bloccarla

Bloccare gli effetti di un’intossicazione da cannabis e cannabinoidi sintetici in modo efficace e rapido potrebbe presto essere possibile. Un gruppo di ricercatori dalla Queen Mary University di Londra sono infatti riusciti a creare un antidoto in grado di bloccare intossicazioni da ‘Spice’ e ‘Black Mamba’, droghe sempre più diffuse tra i giovani e detenuti, perché inodore ed economici.

La molecola, chiamata Am25a e descritta sul British Journal of Pharmacology, è stata testata sui topi per trattare gli effetti dell’intossicazione da cannabinoidi sintetici. Queste sostanze, per la maggiore potenza rispetto alla cannabis, e crescente diffusione, stanno portando ad un numero maggiore di gravi reazioni avverse e più morti.

Si è così visto in laboratorio che la molecola blocca l’azione di queste sostanze, agendo su uno dei recettori del cervello, e riducendo così in pochi minuti gli effetti sul comportamento, portando ad un calo dell’ipotermia e della sedazione in 20-40 minuti.

Per i ricercatori il modo più rapido di sviluppare un antidoto sarebbe però quello di ri-sviluppare uno dei farmaci dimagranti, come il rimonabant, che blocca anche il sistema dei cannabinoidi su cui agisce la marijuana.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*