Home » Medicina » Infezioni catetere correlate: pronto un nuovo cerotto che le combatte

Infezioni catetere correlate: pronto un nuovo cerotto che le combatte

 Nuovo presidio per ridurre le infezioni catetere correlate a disposizione di medici e infermieri. Si tratta di un prodotto messo a punto da 3M – il nome del disposiitivo è 3MTegaderm CHG Medicazione di fissaggio I.V. con clorexidina gluconata- che ha ricevuto la certificazione FDA 510(k) per un ampliamento dell’indicazione d’uso alla riduzione delle infezioni catetere correlate. L’ampliamento dell’indicazione d’uso è supportato da uno studio clinico randomizzato a bracci multipli comprendente 1.879 soggetti. La ricerca ha mostrato come 3MTegaderm CHG Medicazione di fissaggio I.V. con clorexidina gluconata può ridurre del 60% le infezioni catetere correlate in pazienti con cateteri centrali ed arteriosi. “Nonostante si stiano facendo grandi progressi nella riduzione delle CRBSI, queste infezioni prevenibili sono ancora una rilevante causa di morbilità, mortalità e costi eccessivi”, afferma Pat Parks, MD, PhD e direttore medico per la divisione Critical e Chronic Care Solutions di 3M “L’efficacia delle pratiche di prevenzione di queste infezioni si basa sull’attenzione del personale clinico e sull’utilizzo di una tecnologia certificata, come 3M Tegaderm CHG Medicazione di fissaggio I.V. con clorexidina gluconata, in conformità agli attuali standard di buona pratica clinica”. “Fornire tecnologie efficaci e certificate come 3M TegadermCHG Medicazione di fissaggio I.V. con clorexidina gluconata è solo uno dei modi in cui 3M collabora con i clinici per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi nella prevenzione dell’infezioni” continua Parks. “Forniamo anche competenze cliniche e strumenti per supportare la formazione e la compliance, e coinvolgenti contenuti formativi per aiutare l’implementazione delle ultime pratiche certificate e degli standard clinici”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*