Home » Medicina » Il libro di ortografia? Emisfero sinistro del cervello

Il libro di ortografia? Emisfero sinistro del cervello

emisfero sinistroIdentificate per la prima volta le aree dell’emisfero sinistro del cervello che sono alla base delle conoscenze sull’ortografia della parola (“memoria a lungo termine”) e dei processi che permettono di scriverla (“memoria di lavoro”). Questa sorta di “cassetta degli attrezzi” per scrivere una parola è stata scoperta grazie ad uno studio condotto da ricercatori della Johns Hopkins University di Baltimora (Brenda Rapp, Argye Hillis e Jeremy Purcell) e del Cimec – Centro mente/cervello dell’Università di Trento (Gabriele Miceli) in collaborazione con Sca Studio associato di Roma (Rita Capasso), che si occupa di valutazione, diagnosi e riabilitazione dei disturbi cognitivi e motori del bambino, dell’adulto e dell’anziano.

Il “vocabolario” cerebrale

I risultati della ricerca, che hanno permesso di fare luce sui danni provocati da lesioni cerebrali, sono stati pubblicati nel numero di febbraio della rivista di neurologia “Brain”. “Per la prima volta abbiamo individuato le regioni dell’emisfero sinistro che contengono il vocabolario delle parole scritte (per fare un esempio, le conoscenze che ci permettono di scrivere ‘scuola’ e non ‘squola’) e quelle che garantiscono una buona memoria di lavoro (quella che permette di realizzare le lettere giuste nell’ordine giusto – ad esempio, ‘scuola’ e non ‘stuala’ ne’ ‘scoula’)”, commenta Gabriele Miceli, medico e professore di Neurologia al Cimec dell’Università di Trento. “Il vocabolario delle parole scritte – aggiunge Miceli – è rappresentato nel lobo frontale e in quello temporale, mentre la memoria di lavoro e’ garantita da un’area specifica del lobo parietale. Questi risultati chiariscono aspetti importanti dell’organizzazione dei processi di scrittura e contribuiscono a comprendere meglio i rapporti fra le basi anatomiche del linguaggio scritto e quelle di altri processi linguistici e cognitivi”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*