Home » Ambiente » I più intelligenti emigrano in città

I più intelligenti emigrano in città

Le città sono più affollate, più inquinate e più stressanti per viverci rispetto ad ogni altro tipo di ambiente creato dall’uomo nel mondo, ma sono anche il luogo dove le persone più intelligenti vogliono abitare.

Lo studio

Un recente studio ha accertato infatti che le persone dotate di più intelligenza hanno maggiori probabilità di spostarsi di città in città, e fra questi coloro che provengono da aree rurali manifestano le forme più elevate di intelligenza. Il tipico movimento dei soggetti più intelligenti sembra portarli dalle campagne agli ambienti urbani, e da questi ultimi a quelli suburbani in un secondo momento, sia pure in misura minore. Per lungo tempo si è pensato che i giovani più intelligenti affollassero le città in cerca di un’educazione migliore e di lavori meglio retribuiti, per poi spostarsi in periferia per crescere una famiglia.

Un comportamento associato allo status socioeconomico

Lo studio più recente ha accertato che questo comportamento è associato allo status socioeconomico delle persone, ma radica le proprie origini psicologiche nelle differenze relative al livello intellettivo. Si tratta comunque di dati da interpretare con cautela, in quanto è stato dimostrato che l’intelligenza è connessa alla migrazione in città, ma non che la correlazione sia causale, ed inoltre lo studio si basa su dati raccolti sino al 1996, ma è possibile che da allora le tendenze siano cambiate.

(Intelligence 2014; 46: 47-53)

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

4 Responses to "I più intelligenti emigrano in città"

  1. Molte patologie Bruxismo . Parodontite .Acufeni. Disfunzione ATM .Nevralgia trigemino . Emicrania . cervico dorso lombalgie da problemi posturali sono CAUSATI DA DECUBITO SULLA MANDIBOLA NEL SONNO. Tutte quelle patologie possono essere prevenute e guarite soltanto se si dorme in posizione supina con la mandibola libera di muoversi sempre notte e giorno per merito della DEGLUTIZIONE SPONTANEA vedi http://www.galiffa.it

  2. Caro Alessandro Grazie per il premio Nobel . Lo meriterei ma non per la scoperta scientifica, che devo riconoscere più che mia è stata una illuminazione della mente opera di un santo mio protettore, ma per la PAZIENZA che ho da 22 anni nel cercare di farla conoscere ai sofferenti fra l’indifferenza di politici e professori. Dovresti farmi la cortesia di fare una relazione sul tuo caso vedi allegato . Un consiglio? Se stai bene hai bisogno di fare visite di controllo per le carie senza farti fare lavori in bocca . Non fare cure se stai bene . Un abbraccio g.S.Galiffa

    From: cioce.alessandro@libero.it
    Sent: Sunday, July 13, 2014 7:26 PM
    To: info@galiffa.it
    Subject: spessorare gli inferiori

    Buongiorno Dottor Galiffa, come sta?

    Buone notizie dopo 6 mesi è scomparso sia lo schiocco

    che la devizione laterale in apertura intermedia e non solo

    la postura/colonna prima molto curva adesso al 50% si è rialzata senza sforzo.

    Che dire un enorme grazie già questo è un miracolo

    e lei è un genio meriterebbe il nobel.

    Volevo chiederle solo una cosa avendo gli inferiori bassi

    come procedere a bilanciamento avvenuto vanno spessorati

    gli inferiori dove c’è bisogno?

    Grazie 1000

    Alessandro

  3. Questo ragazzo come tanti altri sono guariti soltanto correggendo la posizione nel sonno ( Decubito ) come hanno appreso dal mio sito internet http://www.galiffa.it e dai vari capitoli A costo zero. Da 22 anni faccio pubblicazioni che non destano interesse perché non costa nulla non solo quelli che si abituano a dormire a faccia in su si recano raramente dal dentista . Gli interessi di bottega vengono prima di quelli dei sofferenti . Il Ministero della Salute potrebbe risparmiare MILIONI : I miei appelli restano senza riscontri. Capire è troppo semplice ma condizionamenti culturali oscurano il buon senso di tanti . Soltanto i sofferenti capiscono ma debbono essere informati. Le guarigioni danno credito alla Sindrome Di Galiffa.

  4. Ho scoperto la Sindrome da Decubito mandibolare perché sono un medico che dalla Campagna Abruzzese è andato a ROMA perché aveva una grande passione L’arte Medica

Lascia un commento

*