Home » Medicina » Giornate piene di impegni aiutano a rendere scattante la mente

Giornate piene di impegni aiutano a rendere scattante la mente

cervelloHai sempre troppe cose da fare, la sera ti ritrovi a fare tardi per portare a termine tutti gli impegni familiari e di lavoro dopo una giornata senza tregua? Potrebbe sembrare incredibile, visto lo stress spesso associato a giornate troppo dense di impegni, ma vivere di corsa potrebbe far bene alla mente, rallentare il declino delle funzioni cognitive. Lo suggerisce uno studio condotto su over-50 e pubblicato sulla rivista Frontiers in Aging Neuroscience, secondo cui essere sempre indaffarati si sposa con migliori performance cognitive, indipendentemente dal proprio livello di istruzione.

Lo studio
E’ possibile, spiega Sara Festini, del Center for Vital Longevity della University of Texas di Dallas, uno degli autori del lavoro, che chi è sempre indaffarato mantenga la mente sempre in allenamento e per questo finisca per avere performance cognitive maggiori. “Eravamo interessati a vedere se una vita troppo impegnata fosse deleteria o meno per la mente”, dice Festini, proprio perché è noto che troppi oneri si associano a un carico di stress non indifferente. A tale scopo i ricercatori hanno somministrato questionari a 330 volontari. I questionari indagavano la mole di impegni quotidiani di ciascuno – sia responsabilità familiari, sia lavorative.

Poi i partecipanti sono stati sottoposti a test di vario tipo per misurarne le performance cognitive. E’ emerso che a qualsiasi età e indipendentemente dal livello di istruzione, essere impegnati durante il giorno si associa a migliori performance cognitive. Al momento, conclude Festini, non si può stabilire una relazione di causa-effetto tra vita indaffarata e maggiori capacità cognitive. Ma in futuro nuove ricerche potrebbero verificare se l’essere sempre pieni di impegni sia associato a modifiche nel tempo delle abilità cognitive e se vi siano differenze in struttura e funzione del cervello di individui più o meno impegnati.

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*