Home » Ambiente » Flora intestinale: minacce dal riscaldamento globale

Flora intestinale: minacce dal riscaldamento globale

Il riscaldamento globale non è un pericolo solo per flora e fauna e la varietà degli habitat del pianeta. Secondo uno studio condotto da ricercatori francesi e inglesi e pubblicato su Nature Ecology & Evolution, l’aumento delle temperature potrebbe avere effetti anche sui batteri intestinali degli organismi.

Lo studio, condotto dalle Università di Exeter e Tolosa, e si è concentrato sul microbiota intestinale delle lucertole comuni. I ricercatori hanno osservato che con un aumento di temperatura di 2-3 gradi nelle lucertole si perde il 34% della diversità di microrganismi intestinali. E questo, spiegano, ha un impatto anche sulle loro possibilità di sopravvivenza.

“C’è bisogno di altri esperimenti – spiega la ricercatrice Elvire Bestion – ma è fortemente probabile che effetti simili possano essere riscontrati anche in altri ectotermi, cioè animali a sangue freddo come rettili e anfibi il cui corpo si riscalda da fonti esterne”.

“Solo ora cominciamo a capire l’importanza del microbiota intestinale nella fisiologia di tutte le specie, uomo compreso”, sottolinea Bestion. “Questi batteri sono collegati a tutto, dalla digestione alle difese immunitarie, all’obesità – conclude – ma ancora nessuno ha studiato come reagiranno ai cambiamenti climatici”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*