Home » Medicina » Fine settimana in ospedale: un tranquillo weekend di paura

Fine settimana in ospedale: un tranquillo weekend di paura

shutterstock_159380372Per chi viene ricoverato di sabato o di domenica aumentano ben del 15% le probabilità di morire. È questa la sconcertante verità emersa da uno studio pubblicato dal British Medical Journal. Tutta colpa della carenza di personale e della minore esperienza di chi si ritrova a dover gestire i casi che arrivano nel weekend. A questo si aggiungono doppi turni e niente giorni di riposo. Il problema è particolarmente sentito in Inghilterra dove il fenomeno si traduce il 11mila morti l’anno in più.

La ricerca si basa sull’analisi delle cartelle cliniche di 14 milioni di pazienti ricoverati nel 2013-2014. Chi è entrato in ospedale di domenica, spiegano gli autori, ha avuto il 15% in più di rischio di morte di chi è stato ricoverato di giovedì, mentre di sabato il rischio è risultato maggiore del 10%. Le patologie più delicate da questo punto di vista sono tumori e problemi cardiovascolari. “Una delle ragioni per il fenomeno è che i pazienti che arrivano in ospedale nel week end sono in media più gravi”, spiega Bruce Keogh, uno degli autori.

“Ma c’è anche il fatto che meno specialisti sono presenti e che molti servizi di supporto, a cominciare dai test diagnostici, sono di solito ridotti dal venerdì pomeriggio alla domenica, e quindi sovraccarichi il lunedì mattina”. Lo studio conferma i risultati di altre ricerche condotte in altri paesi tra cui gli Usa. Il problema è così sentito in Gran Bretagna che il ministro della Salute britannico Jeremy Hunt ha ingaggiato un braccio di ferro con i medici ospedalieri per aumentare le ore di lavoro nel fine settimana attraverso un nuovo contratto.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*