Home » Medicina » Infedeltà? Questione di geni

Infedeltà? Questione di geni

shutterstock_238470448“Mi hai tradita, dimmi la verità!”. “Ebbene sì, lo ammetto, ma è colpa del mio DNA”. Uomini e donne che siate non fa differenza, se siete più o meno fedeli nei confronti del vostro partner potrebbe dipendere da fattori genetici e non semplicemente da un’inclinazione personale, o da fattori psicologici e culturali. A dirlo sono alcuni studi presentati in occasione del XXIII Congresso dell’Associazione europea di psichiatria (Epa), durante il quale è stata dedicata alla questione un’intera sessione dei lavori.

“Alcuni primi studi pubblicati di recente – spiega lo psichiatra Richard Balon, della Waynestate University di Detroit (Usa) – suggeriscono che vi sono soggetti più o meno predisposti geneticamente alla fedeltà o all’infedeltà sessuale. Tale predisposizione genetica sarebbe correlata ai sistemi ormonali della dopamina, l’ormone del piacere e della ‘curiosità’, e dell’ossitocina, noto anche come l’ormone della gravidanza e dei ‘legami'”. Tuttavia per giungere a delle conclusioni definitive, avvertono gli esperti, sono necessarie ulteriore ricerche su campioni più ampi di popolazione. Attenti dunque a non usarla troppo come scusa, mancano ancora le prove schiacciati!

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*