Home » Medicina » Farmaci: più effetti avversi quando sono usati “off-label”

Farmaci: più effetti avversi quando sono usati “off-label”

farmaci-pilloleL’uso di farmaci off-label, cioè fuori dalle indicazioni per cui sono stati registrati, provoca più effetti avversi, soprattutto quando lo si fa senza il sostegno di prove scientifiche. È quanto ha verificato uno studio della McGill University di Montreal e del Massachusetts College of Pharmacy and Health Sciences, pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine e segnalato anche dall’Aifa sul suo sito. In ambito pediatrico l’uso dei medicinali al di fuori delle indicazioni autorizzate e’ piuttosto diffuso, ed è stato identificato come un contributo importante al verificarsi di eventi avversi prevenibili. Ma non era stata fatta alcuna indagine sistematica sulla somministrazione di farmaci off-label negli adulti. In questo caso i ricercatori hanno esaminato i dati delle cartelle cliniche elettroniche di 46.021 pazienti adulti che hanno ricevuto piu’ di 151.000 prescrizioni da cliniche nel Quebec tra il 2005 e il 2009. Hanno così visto che più di una prescrizione su 10 nello studio era relativa a un uso off-label. Di queste, oltre l’80%, secondo i ricercatori, sono stati utilizzi off-label non sostenuti da prove scientifiche consistenti. Complessivamente sono stati identificati 3.484 eventi avversi da farmaci, con una media di 13,2 reazioni ogni 10.000 persone al mese. Ma andando più nel dettaglio, si è visto che per l’uso off-label le reazioni avverse sono state 19,7 ogni 10.000 persone, e 12,5 per l’uso on-label. Se poi l’uso off-label non e’ accompagnato da una forte evidenza scientifica, il numero di eventi avversi sale a 21,7 ogni 10.000 persone al mese. Nel caso invece vi siano prove scientifiche consistenti, il tasso di eventi avversi e’ praticamente equivalente, sia che si usino i farmaci in-label che off-label. Il costo medio per evento avverso, considerando le possibili visite ai pronto soccorso e i ricoveri, è stato stimato tra i 759 e 1.214 dollari. Serve dunque una maggiore cautela, suggerisce lo studio, quando si prescrivono farmaci per uso off-label, laddove non vi siano forti evidenze scientifiche a supporto.

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*