Home » Ambiente » Expo: presentato il Libro Bianco degli insetti commestibili

Expo: presentato il Libro Bianco degli insetti commestibili

grillo01“Viscido ma saporito!”, diceva Pumba nel Re Leone della Walt Disney mentre mangiava insetti. E chissà che non capiti anche a noi di pensarlo mentre mangiamo grilli, locuste o coleotteri, sicuramente più croccanti. Sì perché presto saranno sulle nostre tavole, che ci piaccia o no.

Di questo si è discusso all’Expo dove è stato presentato il Libro bianco sugli insetti commestibili, realizzato da Società Umanitaria, insieme all’Università Cattolica di Piacenza e alle Università degli Studi di Milano e dell’Insubria, allo scopo di orientare gli organi legislativi italiani e comunitari e promuovere lo sviluppo delle ricerche in materia. “A settembre l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, pubblicherà la sua opinione in merito al consumo di insetti a scopi alimentari”, ha annunciato Antonia Ricci, direttrice del Dipartimento per la sicurezza alimentare dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

“Solo allora arriveranno le basi scientifiche su cui realizzare norme in questo settore. Non so quanto tempo ci vorrà, perché l’iter legislativo è diverso da quello scientifico. Quel che è certo è che le future norme avranno il compito di garantire la sicurezza del cibo, così come già avviene per gli alimenti che già abbiamo sulle nostre tavole”. Dall’altra parte dell’Oceano però le cose sono diverse e sono già in vendita farine e alimenti a base di grilli.

Se siete curiosi, correte in edicola a comprare il nuovo numero di Popular Science e leggete il reportage “L’ascesa dell’incredibile insetto commestibile”!

Illustrazione di Marc Burckhardt

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*