Home » Ambiente » Emissioni di monossido di carbonio: ridurle con il platino

Emissioni di monossido di carbonio: ridurle con il platino

Ridurre le emissioni di monossido di carbonio grazie ad un singolo atomo di platino. A sostenerlo è uno studio, pubblicato su Nature Materials, realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di California a Santa Barbara e Irvine, guidati da Phillip Christopher, in collaborazione con ricercatori dell’Università di Milano-Bicocca, coordinati da Gianfranco Pacchioni.

Il platino è uno dei metalli nobili le cui particelle sono alla base dei catalizzatori, la cui presenza serve a controllare le emissioni dei veicoli, raffinare il petrolio, generare energia nelle celle a combustibile. Senza i catalizzatori, per esempio, l’aria delle città sarebbe irrespirabile. Questi metalli però sono tra gli elementi meno abbondanti sulla Terra, e il loro costo è molto alto. Per questo motivo, il costo dei catalizzatori diminuisce riducendo la dimensione delle particelle e la quantità di sostanza utilizzata.

In questo caso, i ricercatori hanno tracciato il comportamento di singoli atomi di platino su un supporto di biossido di titanio e osservato come promuovono reazioni importanti per l’ambiente, come l’ossidazione del monossido di carbonio. In particolare, hanno dimostrato che un catalizzatore basato su singoli atomi di platino riesce ad ottenere ottime prestazioni.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*