Dolore alla spalla connesso a maggiore rischio cardiovascolare

Soffrire di dolore alla spalla o lesioni della cuffia dei rotatori (complesso muscolo-tendineo della spalla) potrebbe essere indice di un maggiore rischio cuore. A svelarlo è una ricerca di Kurt Hegmann della University of Utah Health Sciences, pubblicata sul Journal of Occupational and Environmental Medicine.

Lo studio
Gli esperti hanno considerato un campione di individui e misurato il loro rischio cuore, cioè hanno tenuto conto di tutti i fattori di rischio classici, dalla pressione alta al colesterolo alto, al fumo. Così facendo i ricercatori hanno osservato che in coloro che presentano uno o più fattori di rischio cardiovascolare la probabilità di soffrire di dolore alla spalla (di varia natura, articolare, muscolare e via dicendo) è più elevata, rispetto a chi non è a rischio cuore.

Per esempio un individuo che abbia tutti i principali fattori di rischio per il cuore è quasi 5 volte più probabile che presenti anche dolori alle articolazioni della spalla e anche lesioni della cuffia dei rotatori. Resta da capire il senso di questo legame tra dolore alla spalla e rischio cuore. E’ comunque possibile, concludono gli autori del lavoro, che controllando i fattori di rischio cardiaco ad esempio trattando l’ipertensione, si possa alleviare anche il dolore alla spalla oltre che ridurre il rischio cuore.

Post correlati

Lascia un commento

*